• Master di primo Livello
  • Arti Creative
  • Master in Design

Master in Yacht Design - Ed.22

  • Infografica

Master in Yacht Design - Ed.22

Questo master fornisce gli strumenti per gestire il percorso progettuale e costruttivo di una imbarcazione, a vela e a motore, dal brief di progetto fino alla definizione dei piani generali, ai calcoli idrostatici e idrodinamici, all'allestimento degli interni, della coperta e delle attrezzature di bordo, alla dotazione impiantistica, alla produzione in cantiere e al controllo delle fasi esecutive. La partecipazione al Corso di Master offre il raggiungimento dei seguenti obiettivi formativi: sviluppo della progettualità: capacità di operare in termini di problem setting e di problem solving all'interno del mercato della nautica da diporto; sviluppo di capacità tecniche specialistiche; acquisizione dei principi e delle procedure dei metodi e delle tecniche di costruzione; sviluppo di capacità relative alla organizzazione della produzione e alla gestione del cantiere nautico; sviluppo delle capacità di lavorare in gruppo e di proporsi autorevolmente nel mondo delle professioni; capacità di gestire i conflitti del team e di favorire i processi della creatività. Il Master si rivolge a candidati in possesso di Laurea o Laurea Magistrale/Specialistica o Diploma Accademico di Primo o Secondo Livello in architettura, ingegneria, disegno industriale e nelle discipline economiche.

  • Edizioni del master
  • Sede Iscrizioni Partenza Fine

Puoi anche scrivere un messaggio :

Attenzione : hai già richiesto informazioni per questo master il . Se vuoi inviare nuovamente una richiesta, CLICCA QUI

Acconsento registrazione dati nel database Mercurius ... More I miei dati NON saranno mai ceduti a terzi ad esclusione della scuola contattata. Acconsento a ricevere informazioni sulle opportunità di formazione post-laurea. Less

Contenuti del Master in Yacht Design - Ed.22

A cosa serve questo master, quali sono le finalità del master, modalità di ammissione al master, quali sono i requisiti di ammissione al master, quanto costa frequentare questo master, il placement del master in yacht design - ed.22, quali servizi di placement sono offerti agli studenti, offerta formativa di politecnico di milano | dipartimento di design, politecnico di milano.

  • Dipartimento di Architettura e Studi Urbani - (1)
  • Dipartimento di Energia - (6)
  • Dipartimento di Design - (11)
  • Dipartimento di Ingegneria Gestionale - (26)
  • Dipartimento di Architettura, Ingegneria Delle Costruzioni e Ambiente Costruito - (33)
  • Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria - (1)
  • Dipartimento di Matematica - (2)

Il Master in Yacht Design - Ed.22 in sintesi:

Esplora il master in yacht design al politecnico di milano.

Sei appassionato di design nautico? Il Master in Yacht Design del Politecnico di Milano è il percorso formativo che aspettavi. Approfondisci le tecniche e le strategie per progettare imbarcazioni a vela e a motore, gestire i processi costruttivi, organizzare la produzione in cantiere, e molto altro.

  • Acquisizione di competenze tecniche specialistiche in nautica da diporto.
  • Sviluppo della progettualità e capacità di problem solving nel settore.

Ammissione e Costi

Ideale per laureati in architettura, ingegneria, disegno industriale e discipline economiche interessati ad approfondire la progettazione nautica. Scopri le modalità di ammissione e preparati ad investire nel tuo futuro professionale.

Con sede a Milano , questo master è un'opportunità unica per entrare nel mondo del design nautico con solidi fondamenti teorici e pratici. Iscriviti ora e inizia il tuo viaggio nel design delle imbarcazioni.

  • Professioni collegate a questo master
  • Architetto designer
  • Designer di veicoli a motore
  • Disegnatore tecnico meccanico
  • Docente di disegno industriale
  • Esperto di regate di yacht
  • Esperto in product design ecosostenibile
  • Esperto in tecnologie marine
  • Ingegnere navale
  • Progettista navale
  • Tecnico di progettazione
  • Sedi in cui è svolto questo master
  • Categorie collegate a questo master
  • Design , Ingegneria , Architettura , Progettazione , Produzione , Management , Direzione

GuidaMaster.it

Oltre 2300 Masters post-laurea in archivio Ultimo Aggiornamento: il 15/05/2024 alle 09:11

Yacht Design: torna il Master del Politecnico di Milano

Master_Yacht_Design

Giunto quest’anno alla sua 19^ edizione, il  Master in Yacht Design  - promosso dal  Politecnico di Milano  e gestito dal consorzio  POLI.design  - si rivolge a studenti, italiani e stranieri, che intendano acquisire le migliori competenze per operare nel settore della nautica.

Il percorso formativo da un lato raccoglie e consolida opportunità e risorse sviluppate dall’Ateneo, con particolare riferimento a competenze nei campi della progettazione industriale, della fluidodinamica, della meccanica, della scienza dei materiali, dall’altro utilizza risorse, esperienze e competenze maturate in una serie di altre università italiane tra le quali: l’ Università “Federico II” di Napoli , l’ Università di Catania  e l’ Università di Chieti .

Il mercato italiano delle imbarcazioni e, in particolare, quello  dei mega-yacht, continua a mantenere un ruolo di primo piano a livello internazionale .

A questo si aggiunge l’indiscusso apprezzamento goduto in tutto il mondo dalla  cultura progettuale fortemente radicata nel contesto italiano . Le competenze che il nostro Paese ha maturato tanto sul piano del design, quanto a livello di capacità organizzative e di project management, risultano infatti un elemento particolarmente attrattivo e un know how da esportare nelle aree geografiche che stanno vivendo una fase di crescita e di sviluppo industriale ed economico anche nel settore della nautica, come ad esempio Turchia, Brasile, Cina, Emirati arabi ecc.

Il Master mira dunque a  sfruttare le potenzialità di un mercato internazionale ampiamente ricettivo e vivace  fornendo gli strumenti utili per gestire il percorso progettuale e costruttivo di un’imbarcazione, a vela e a motore.

Il Master, in lingua inglese, ha la durata di un anno. L’avvio è previsto per febbraio 2020.

Per maggiori informazioni, visita la  scheda del Master .

Ultime Notizie dai Master

Studentesse e studenti del master mita all’università di parma.

Incontro in Sede centrale con il Rettore per allieve e allievi del master svolto in collaborazione con l’Universidad de Buenos Aires Studentesse e studenti del MITA, il Master Internazionale in Tecnologie degli Alimenti svolto in collaborazione tra Università di Parma e Universidad de Buenos Aires (Argentina), con sede a . . .

Master in Giornalismo di LUMSA: bando di ammissione 2024-2026

A ottobre 2024 prende il via l'ottava edizione del Master in Giornalismo della LUMSA Master School, il percorso biennale riconosciuto dall’Ordine dei Giornalisti per la preparazione all’Esame di Stato da Giornalista Professionista.

Nuovo Master all'Università di Siena "Il Codice Rosa: un nuovo modello di intervento nella presa in carico delle vittime di violenza"

Il Master "Il Codice Rosa: un nuovo modello di intervento nella presa in carico delle vittime di violenza", pormosso dall'Università di Siena, si propone di offrire approfondimenti sulle violenze e i maltrattamenti contro donne, minori , anziani, omosessuali, immigrati dal punto di vista fenomenologico, epidemiologico, statistico, giuridico, dei . . .

Dottorati di ricerca 40° ciclo: aperto il primo bando di concorso all'Università di Siena

Scade il 15 maggio prossimo, alle ore 14, il termine per partecipare al primo bando di concorso per i seguenti dottorati di ricerca promossi dall'Università di Siena: Diritto e Management della Sostenibilità (4 posti) Economics (6 posti – Dottorato Pegaso) Ingegneria e Scienza dell'Informazione (9 posti) Storia dell'Arte (5 . . .

Presentazione del Master di II livello in Teoria e Prassi dell'Esecuzione Penale - Uni Vanvitelli

Lunedì 6 maggio 2024 alle ore 14.30 sarà presentato il Master di II livello in Teoria e Prassi dell'Esecuzione Penale, promosso dall'Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli.

Se usi guidamaster.it, accetti il modo in cui utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza

Dipartimento

Arianna Bionda

Ricercatore

yacht design politecnico di milano

02 2399 7807

Settore scientifico disciplinare

DISEGNO INDUSTRIALE

Arianna Bionda (f), PhD in Design, is researcher and professor at the Design Department, Politecnico di Milano. Architect, sailor and yacht designer, since 2014 she is involved in teaching and research activities within the interdisciplinary research group in Yacht Design and Vessel Design, the SMaRT Lab, and the Master program in Yacht Design at Politecnico di Milano. Her research activities are mainly focus on innovative technologies and materials role in a yacht design project, their current dynamics and practices of interaction.

She is also involved in national and international research activity mainly focused on Yacht Design Digitalization and Design for Sustainability: Industry 4.0, digital technologies onboard, smart shipbuilding, design for sustainable material and technology, alternative fuel vessel design, design for circular economy, design for disassembly and for recycling, design for sustainable social innovation and sustainable business model, and design4all. Furthermore, she is vice-director of the Specialized Master in Yacht Design and Project Manager of the sports&design team ‘Polimi Sailing Team’.

About the research group in Yacht Design and Vessel Design @ Polimi The research team is a multidisciplinary group focused on Yacht Design, Naval Architecture and Naval Interior Design crossing the Departments of Design, Mechanical Engineering, and Management Engineering, and actively collaborate with the Departments of Aerospace Science and Technology and the Department of Chemistry, Materials and Chemical Engineering, Architecture Built environment and Construction Engineering, for national and international researches.

Its research activity encompasses different field of applications, from design and technology forecasting to interior design, from aerohydrodynamic to propulsion systems, from construction materials to business models and industrial process. Three main research pillars bring together all the different projects and researchers’ background: Sustainability, Digital Innovation, and Knowledge Management.

Within the recent and current research activities we can highlight: Tambali-Fii (Yacht Design for Social-Tech4Sustainability, DES+DIG+ IPP Dakar), Yacht Industry 4.0 and Osservatorio Nautica 4.0 (Yacht Digital Tech Forecasting, DES + DIG), NautICS Materials (design for and with interactive, connected and smart materials, DES), LINCOLN (Smart yacht and digital knowledge management, H2020 project, DIG), Smart-Cruising (Digital Tecnology and sustainability for Cruising Vessel Design, DES), E-SHyIPS (Knowleadge Management in Hydrogen-based ships design, DIG+DES+MEC H2020 consortium), Antifouling Wrap and Biocoatings (sustainable material and production tech, DES+CMIC+industrial partners), Bio-based composites (sustainable material and production tech, DES+CMIC+industrial partners), Yacht Design for disassembly and GRP upcycling (sustainable material and production tech, DES+CMIC+industrial partners).  Furthermore, the research group manages the researches and make use of the SMART Lab, the Galleria del Vento and the Textile Hub.

The team members are involved in several didactic activities at Bachelor’s, Master and Post graduating level specialized in yacht and vessel design: at course level, they teach in the bachelor degree courses in Floating Interior Design - Lab Sintesi and Interior Yacht Design, while they manage the entire Master Bachelor’s degree in Nautical and Naval Design at Polo Marconi, La Spezia, and the Master in Yacht Design at Polidesign. Finally, the research group manages the research&sport team “Polimi Sailing Team”, bringing together students from all the Politecnico di Milano schools to compete in international yachting challenges as “1001vela cup”, “YCM offshore solar class” and “SuMoth Challenge” since 2008.

Progetti di ricerca

ICS_Materials. Future visions and methods to design interactive, connected and smart materials.

NUVOLE. NUovi processi Volti alla costruzione di Oggetti Leggeri ed Ergonomici in composito e titanio

Tambali Fii. Let's start from here

e-SHyIPS. Ecosystem Knowledge in standards for hydrogen implementation on passenger ship

Politecnico di Milano

  • Futuri studenti
  • Ammissione ai corsi di laurea

Come accedere ai corsi di laurea di Design

A che punto siamo e cosa puoi fare: clicca qui per scoprirlo

Guarda il video e scopri come accedere ai corsi di laurea del Design!

Per accedere ai corsi di laurea della Scuola del Design  è   obbligatorio sostenere una prova di ammissione denominata TOLD - Test On Line di Design.

  • Per   accedere ai corsi di laurea erogati in lingua italiana   è   obbligatorio sostenere il test TOLD in lingua italiana.
  • Per accedere al corso di laurea in Interaction Design erogato in lingua inglese è  obbligatorio sostenere il test TOLD in lingua inglese.

In base ai risultati del test e alle preferenze espresse dai candidati, vengono assegnati i posti disponibili per ogni corso di studio (il numero dei posti è stabilito di anno in anno). In questa sezione trovi tutte le informazioni su come iscriverti al test e immatricolarti.

Alcune norme sono diverse a seconda del tipo di studente a cui si rivolgono: studenti italiani ed equiparati , oppure studenti appartenenti al contingente riservato ; norme specifiche sono previste per studenti con titolo estero  ( clicca qui per saperne di più ).

A tal proposito, ti ricordiamo che gli studenti appartenenti al contingente riservato possono iscriversi alla prova di ammissione entro il 31 maggio 2024 . Ulteriori informazioni sono disponibili qui .

  • Chi può partecipare al test
  • Quando iscriversi al test
  • Come iscriversi al TOLD
  • In cosa consiste il test e come prepararsi
  • Punteggi e graduatorie
  • Quando e come immatricolarsi
  • Cosa fare dopo l'immatricolazione

Collegamenti rapidi

Tipologie di studenti

  • Trending Topics:
  • Salone Nautico
  • Elettronica
  • Yacht Industry

Yacht Design

  • Barca A Vela

Italian Yacht Design Conference - quinta edizione

Italian Yacht Design Conference - quinta edizione

  • Cultura nautica
  • yacht design

Torna per la sua quinta edizione la Italian Yacht Design Conference organizzata nell’ambito delle iniziative del Master in Yacht Design del Politecnico di Milano. Come tanti altri eventi dell’anno sarà in modalità online su piattaforma Zoom. Una necessità, ma anche una opportunità per seguire un dibattito che prende spunto da una nuova visione, per una buona parte del mercato, della barca che ha ritrovato la sua vera essenza di luogo di intimità familiare e amicale. In un mondo dove la parola “bubble” definisce una piccola comunità, che sia in famiglia o di un gruppo di lavoro, la barca diventa uno strumento ideale. È così in tutto il mondo ormai, con un andamento dei mercati che nonostante le evidenti difficoltà economiche riesce a proporre spunti.

La domanda su cui la Conference vuole interrogarsi, pur senza la pretesa di arrivare a una risposta definitiva, è: come può cambiare il design delle nuove barche in questo mutato scenario? Le grandi barche sono già, molto spesso, realizzate con layout che esaltano la privacy e la separazione dei percorsi tra armatore, ospiti ed equipaggio, secondo uno schema che talvolta appare perfino eccessivo. Tutta la fascia media è probabilmente quella in cui si potrà assistere a qualche cambiamento significativo, sempre in bilico tra il riscoperto desiderio di charter e l’uso familiare.

Gli ospiti dell’incontro sono come al solito protagonisti del design e dell’industria, con l’aggiunta in questo caso di un antropologo, Alessandro Bertirotti, che cercherà di definire come l’esperienza di questi mesi potrà influire sui cambiamenti di gusto del mercato.

I due designer invitati a partecipare sono Mario Pedol di Nauta, la cui attività spazia dalle piccole dimensioni fino a giga yacht ed Enrico Lumini di HotLab che in tempi recenti ha affrontato il tema di barche di dimensione seriale e di alta qualità. Il settore industriale è rappresentato da Giovanni Pomati di Nautor’s Swan e da Federico Rossi di Rossinavi. Come ogni anno la conference è curata e moderata da Andrea Ratti del Politecnico di Milano e dal giornalista Antonio Vettese.

PROGRAMMA  09:30   Connessione partecipanti alla sala d’aspetto Zoom-Webinar (link) 10:00   Presentazione e introduzione al seminario (Andrea Ratti – Politecnico di Milano) 10:05   Saluti di benvenuto (Andrea Cavalleroni - Boero Group, Yachting Business Unit) 10:10   Avvio del seminario - Modera Antonio Vettese (Giornalista e scrittore)   Il mercato 10:15   Evoluzione del mercato e macro-trend tecnologico-ambientali (Lorenzo Pollicardo - SYBAss)  Il design 10:30   La relazione tra spazi e modi d’uso (Enrico Lumini – HotLab) 10:45   La riscoperta del valore delle funzioni abitative negli yacht (Mario Pedol – Nauta Yachts)   L’utente 11:00   Dall’acqua alla terra: riflessioni antropologiche e spinte culturali verso nuove relazioni (Alessandro Bertirotti – Università di Genova)   L’industria 11:15   Strategie imprenditoriali in condizioni di mercato in rapida evoluzione (Giovanni Pomati – CEO Nautor’s Swan) 11:30   Nuovi approcci alla barca per nuove modalità di fruizione (Federico Rossi – COO Rossinavi) 11:45   Dibattito 12:00   Chiusura dei lavori   La quinta edizione della Italian Yacht Design Conference, sostenuta come abitudine da Boero Group, è programmata il giorno 15 dicembre 2020 alle ore 10, a seguire il link per la registrazione: https://form.jotform.com/203432503581346

Arcadia Yachts ha varato con successo il suo secondo Sherpa XL

Torna telethon indimenticabile primo cittadino dell'argentario, related posts.

Yacht Design: evoluzione e innovazione del foiling al Politecnico di Milano

  • Scuola vela

Yacht Design: evoluzione e innovazione del foiling al Politecnico di Milano

 alt=

  • Scuola Nautica
  • Yacht industry

ISAD – MYD Corso post universitario di yacht design a Milano

Yachting a Milano con la Italian Yacht Design Conference

  • Nautica Italiana

Yachting a Milano con la Italian Yacht Design Conference

ITALIAN YACHT DESIGN CONFERENCE

wednesday 29 Novembre 2017 Dalle 09:15 ITALIAN YACHT DESIGN CONFERENCE

yacht design politecnico di milano

Event Details

Seconda edizione della Italian Yacht

Leggi tutto

Seconda edizione della Italian Yacht Design Conference, un incontro per scoprire i confini casa barca e le nuove identità del prodotto nautico. 

L’Aula Castiglioni del Politecnico di Milano è uno dei templi della architettura nazionale, intitolata a uno studio che ha scritto la storia del design, quello dei fratelli Livio Piergiacomo e Achille, il più giovane e il più conosciuto. Sarà in questa sede la seconda edizione della Italian Yacht Design Conference, un evento che ha riscosso successo non solo presso gli studenti della materia ma anche presso gli industriali i designer affermati e i giornalisti. Una giornata di lavoro per discutere del design dedicato alle imbarcazioni da diporto che in questi anni sta cercando una nuova identità e cerca ossigeno e ispirazione guardando a quanto avviene per l’architettura classica. Gli spazi si evolvono soprattutto nel settore delle grandi barche, dove  dimensioni  e funzioni stanno cambiando con  le modalità della vita a bordo. Sullo sfondo resta un quesito importante: la barca è ancora uno strumento per vivere il mare? Quale identità avrà quando questo processo di trasformazione sarà completo? Il coordinamento scientifico sarà del professor Andrea Ratti, uno dei docenti che in Italia si occupano con maggiore intensità della formazione di designer nautici e del giornalista Antonio Vettese.

“Il tema delle contaminazioni intersettoriali ha sempre costituito per la pratica del design un terreno di ricerca e sperimentazione estremamente fertile – dichiara il prof Andrea Ratti  – nel design degli interni il confronto tra la connotazione estetica, funzionale e simbolica di spazi abitativi di terra e spazi in movimento, ossia tra le condizioni imposte dallo “stare” o dal navigare, ha storicamente offerto stimoli per tradurre segni e linguaggi. Indagare tra casa e barca quale possa essere il confine tra sperimentazione e coerenza è questione molto stimolante e contemporanea e in questa riflessione il confronto tra generazioni di professionisti e imprenditori da un lato e giovani talenti in formazione ritengo sia fondamentale ed è forse questo il vero motore che anima la Conference”.

La giornata di lavoro è resa possibile dalla collaborazione di Boero YachtCoatings e si anuncia intensa con  un panel di docenti, designer e industriali di particolare valenza.  Le sessioni previste sono due, mattino e pomeriggio. La prima vive con il titolo “Contaminazioni, il confine casa-barca” e sarà l’occasione per discutere di come le grandi firme  siano sempre più richieste per generare idee. Un movimento di opinione che talvolta porta forti novità ma che ha un contrario che si traduce una rinuncia a una grammatica funzionale tradizionale ed estetica senza un vero risultato in contenuti. Interverranno al mattino l’architetto Sergio Buttiglieri che lavora per Sanlorenzo, l’architetto Piero Lissoni che da anni interviene nello yachting, Lamberto Tacoli CEO di Perini Navi, Federico Lantero del Gruppo Azimut Benetti, Federico Peruccio di Monte Carlo Yachts un marchio che è partito da zero e ha dovuto creare una firma riconoscibile e Paola Siniramed Trifirò armatrice di Ribelle una imbarcazione dirompente per gli interni realizzati con la firma di Remì Tessier, e infine l’imprenditrice Barbara Amerio di Amer Yachts.

Il tema dei lavori del pomeriggio sarà  “Nuove identità per il prodotto nautico” aprirà i lavori Carlo Nuvolari di Nuvolari&Lenard, ci saranno poi la designer Ivana Porfiri che si è dedicata agli interni di molti grandi yachts,   il progettista Umberto Felci autore di apprezzate imbarcazioni di serie e a contatto con il grande pubblico, Majiana Radovic e Marco Bonelli di M2Atelier, Andrea Vallicelli docente e progettista, Giovanni Ceccarelli presidente di As.Pro.Na.Di. Aldo Parisotto di ParisottoFormenton  armatore e progettista di barche, e infine Vittorio Garroni Carbonara, docente storico dell’Università di Genova e avanguardia della formazione specifica per il diporto.

Gli organizzatori ringraziano per il patrocinio e la collaborazione UCINA Confindustra Nautica, Nautica Italiana, Assocompositi, As.Pro.Na.Di, Atena.

Per info e iscrizioni scrivere a [email protected]

Date e orari

mercoledì 29 Novembre 2017 Dalle 09:15

Politecnico di Milano, Aula Castiglioni

via Candiani, 72 - Ed. B1

Organizzatore

Politecnico di Milano

Calendario GoogleCal

  • IYDC_2nd_nov2017_v10_variantYCI

"Customization Becomes Sustainable.” This statement represents a significant achievement in the field of yacht design. In a world characterized by luxury and opulence, typically driven by major trends and in the hands of high-ranking manufacturers and clientele, the need of a change is standing out: to invest in clean technologies, intelligent systems, and, consequently, sustainability. The uniqueness arises when we discover how these advancements align with the growing demands of customization. It is not a coincidence, and we will see how often these claims act as a catalyst, pushing companies and startups to find innovative solutions. Sustainability, in terms of process optimization, resources used, and waste reduction, is becoming reality through the application of additive manufacturing on large pieces with reinforced composite materials. This has expanded the horizons of shapes and design, breaking away from the logic of reproducibility, moving completely towards a different approach: The exploration of parametric tools to achieve varied aesthetic results and embrace visions proposed by artificial intelligence platforms is a first point. The return of the centrality of humans and their will in the ideation phase is the other pillar. Their preferences will now carry much more weight, and the choice of unique and personalized structures, superstructures, and furnishings will no longer entail significant complications in the production processes or the generation of complex waste. With these premises, intrigued by a project initiated by the Politecnico di Milano in collaboration with Wally, Nugae and other partners, I present this research thesis. A project that, rather than being seen as a singular response to a brief, aims to be a clear example of how a surface and its articulation, a “mantle” on the deck of a sailing yacht, embodies the potentialities of Additive manufacturing. “Manta” represents just one of the countless possible superstructure’s shapes aimed at recreating a pleasant and cool semi-shaded environment on the boat, rewriting aesthetic codes of bimini and deckhouses; its curves -unfailingly inspired by nature- mirrors the hull, resting as a distinct entity on the water while seamlessly integrating with the surroundings. Manta represents a means to attract a specific clientele towards the possibilities of a clean and waste-free production method, and a way to express the potentialities of such a technology.

"La Personalizzazione Diventa Sostenibile". Questa affermazione rappresenta un significativo traguardo nel campo dello Yacht Design. In un mondo caratterizzato dal lusso e dall’opulenza, tipicamente guidato da trend e nelle mani di produttori e clientela di alto rango, sta emergendo la necessità di un cambiamento: investire in tecnologie pulite, sistemi intelligenti e, di conseguenza, in sostenibilità. La curiosità nasce nello scoprire l’allineamento tra questo ed una ricerca crescente di personalizzabilità. Non è una coincidenza e, vedremo, sono spesso queste pretese ad agire da catalizzatore per l’innovazione. La sostenibilità, in termini di ottimizzazione dei processi, risorse utilizzate e riduzione dei rifiuti, si sta scoprendo realizzabile attraverso l’applicazione della stampa 3D su grandi pezzi e con materiali compositi. Questo amplia gli orizzonti delle forme e del design, rompendo con la logica della riproducibilità, spostandosi su un approccio completamente diverso: L’esplorazione di strumenti parametrici per ottenere risultati estetici variati ed abbracciare anche visioni proposte dalle piattaforme di intelligenza artificiale è un primo punto. Il ritorno della centralità dell’uomo e delle sue volontà in fase di ideazione è l’altro pilastro. Le preferenze del cliente prenderanno sempre più peso e la scelta di strutture uniche e personalizzate non comporterà più complicazioni significative nei processi produttivi, tantomeno la generazione di rifiuti complessi. Con queste premesse, incuriosita da un progetto avviato dal Politecnico di Milano, in collaborazione Wally, Nugae e altri partner, propongo questo lavoro di ricerca; un progetto che, anziché essere visto come la risposta singola ad un brief, mira ad essere un chiaro esempio di come una superficie e le sue articolazioni, in questo caso una “mantella” sulla coperta di uno yacht a vela, possano incarnare le potenzialità della stampa 3d. “Manta” rappresenta solo una delle innumerevoli forme possibili atte a ricreare un piacevole e fresco ambiente in penombra di una barca, riscrivendo i codici estetici di tuga e bimini. La sua forma -ispirata immancabilmente al mondo della Natura- riflette lo scafo e al contempo riposa come entità distinta sull’acqua, integrandosi con l’ambiente circostante. Manta è un mezzo per attirare una clientela specifica verso l’investimento in metodi di produzione puliti, ottimizzati e rispettosi dell’ambiente, ed esprimerne al contempo le potenzialità.

Customisation becomes sustainable: 3D printing applied to yacht superstructures

Stasolla, martina, scheda breve scheda completa.

I documenti in POLITesi sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

 ----- Informazioni -----

Conferma cancellazione.

Sei sicuro che questo prodotto debba essere cancellato?

???title.asn1820???

© 2023 MATTEO COSTA | YACHT & DESIGN, All Rights Reserved.

Cosa facciamo?

Trasformiamo le idee in realtà dando forma ai sogni dei clienti. Che siano barche, oggetti o servizi progettiamo con gusto estetico, attenzione al dettaglio e senso pratico così che le belle idee si producano con semplicità.

What do we do?

We turn ideas into reality, giving shape to customer's dreams. Whether boats, products or services we create them with an Italian Design aesthetic. We pay attention to details with a practical sense so that beautiful ideas are produced with simplicity.

What's behind an object

Preliminary, engineering, riconoscimenti - awards, xxiii compasso d'oro, woodenboat design challenge iv, mille e una vela per l'università, matteo costa, emanuele ponzano, languages italiano - english español - français, recent clients.

Massimo Paperini Architetto Fondatore dello studio Duck Design, inizia la sua attività nel settore nel 1974 e di progettista navale nel 1980, dedicandosi fino al 1990 alla progettazione di imbarcazioni da regata IOR vincitrici di un campionato mondiale e di numerosi campionati nazionali e internazionali. In questi anni è consulente Federazione Italiana Vela presso l'Orc di Londra per i regolamenti di stazza. Dal 1985 al 1990 è team manager per la FIV ai campionati del mondo di vela d'altura e all'Admiral's Cup. Dal 1990 ad oggi nello studio di Via F. Crispi a Roma si è dedicato alla progettazione di imbarcazioni cruiser/racer IMS vincitrici di 3 campionati mondiali e di numerosi campionati italiani. Lo studio nell'ottobre 2013 si è trasferito nella nuova sede in via del Babuino 144. Negli ultimi anni ha elaborato nuovi progetti e refitting di maxi-yachts a vela. La consolidata esperienza dello studio ha permesso di realizzare anche veloci, confortevoli ed eleganti progetti di barche a motore Open e Motoryacht sia in Italia che all'estero. Ad oggi, a firma di Massimo Paperini, sono state varate oltre 400 imbarcazioni, One-Off e di serie.

PREMI 2006 - World Yachts Trophy Vincitore per il Design del motor Yacht Open "Zen 70". 2006 - World Yachts Trophy nomination per il design del motor Yacht "Continental 80". 2006 - Myda Menzione speciale per il design del Motor Yacht Open "Zen 70". 2004 - Vincitore del premio "Il velista dell'anno 2004" nella sezione progettisti. 2002 - Vincitore del premio "Il velista dell'anno 2002" nella sezione progettisti. 2000 - Finalista per il premio "Il velista dell'anno 2000" nella sezione progettisti.

INSEGNAMENTO 2013                  Lectio Magistralis, Master in Yacht Design, Politecnico di Milano. 2012                  Lectio Magistralis, Master in Yacht Design, Politecnico di Milano. 2011                  Lectio Magistralis, Master in Yacht Design, Politecnico di Milano. 2008 - 2013      Workshop vela, Master in Yacht Design, Politecnico di Milano. 2008                  Workshop in Interior Yacht Design, Università degli studi di Palermo. 2007 - 2008      Workshop di sintesi finale, Facoltà di architettura di Genova e Politecnico  Milano. 2006                  Seminario “Lo yacht design nel terzo millennio” Facoltà di Ingegneria UNIPI 2005 - 2013      Corso di Architettura navale, Facoltà di Architettura ROMA 3. 2004 - 2013      Coordinatore del Master in “Interior Yacht design e sovrastrutture” IED.                  2001 - 2010      Corso di Allestimento Navale, Facoltà di Architettura UNICAM. 2001 - 2005      Docente presso l’Istituto Europeo di Design di Roma del corso di CMF2.

PUBBLICAZIONI - Alinea                         "Yacht Design. Interni e sovrastrutture" 2012 - NauTech                     "Progettisti di ieri...progettisti di oggi" n°1 2011 -Gbr Sky 877                “Yacht design: restauro del Konigin II” puntata di Work in progress 2010                                              

-Electa-Mondadori        “Interior Yacht Design –Abitare tra cielo e acqua” con D. Dardi 2009

-Interni on board           “Baracuda” n.3-2009

-Yacht & Sail                 puntata di “World Boat Yacht Designers” 2009

-Yachts                         “Vado al Massimo…” Intervista a Massimo Paperini n.15/2007

- Ulisse                           Articoli su Nautica e Design   2005-2006

- Rai Educational          “Fuoriclasse ” la professione di Yacht Designer 2006

- Ambiente Casa           “Abitare tra due fluidi” n.2/2005

- Yacht Design                “ Interview  Duck Design ”   n.5-2005

- Solovela                       Rubrica mensile  “ l’Architetto risponde ”   2003-2005

- Sailing Channel            Intervista nella rubrica “ Yachts Designers ” 2002

CONFERENZE CONVEGNI 10 settembre 2013     Nuovi Temi dell'Interior Yacht Design - MAXXI YAP Roma 31 maggio 2013       Yacht Design Trend e nuovi segnali -  11° Salone Nautico di Puglia - Brindisi 12 febbraio 2013       Green Yacht Design - Presentazione libro Yacht Design - Casa dell'architettura Roma 7 febbraio 2013       Green Design e tecnologie innovative - SEATEC-COMPOTEC Marina di Carrara 30 gennaio 2013     Open lesson Yacht Design Trend e nuovi segnali - Politecnico di Milano - Master in Yacht Design 23 maggio 2012     Interior design e Interior yacht design - Porta Futuro - Provincia di Roma e IED Roma 25 febbraio 2012     Osmosi stilistica tra vela e motore nella nautica del terzo millennio - Lectio magistralis - IED is more Roma 13 febbraio 2012     Rotte convergenti nello yacht design contemporaneo - I lunedì dell'architettura - Acer,Inarch Lazio Roma 9 febbraio 2012     1001VelaCup, Nautica, formazione e ricerca - SEATEC Marina di Carrara 9 febbraio 2012     Rotte convergenti nello yacht design contemporaneo - SEATEC - Marina di Carrara 9 febbraio 2012     Design e ambiente - SEATEC Marina di Carrara 14 dicembre 2011     Lo yacht design contemporaneo, dall'architettura navale al design  - Università degli studi di Palermo, Palermo

FILOSOFIA PROGETTUALE Oltre trenta anni di esperienza acquisità realizzando scafi da regata pura, uniti ad una approfondita ricerca sia dal punto di vista progettuale che costruttivo hanno permesso di realizzare imbarcazioni "contemporanee", in cui le elevate prestazioni tipiche dei racers si fondono con il massimo comfort e l'innovativo design proposto nei più recenti progetti di Maxi Sailer e Motoryacht.

STANDARD TECNICI La garanzia di una professionalità consolidata si affianca alle più moderne tecniche di progettazione e analisi computerizzata delle prestazioni. 

L’impiego di software 2D e 3D consente un preciso e  puntuale controllo del progetto sia in fase preliminare che esecutiva.

L'integrazione di questi strumenti con programmi specialistici di predizione di velocità (VPP Wolfson Unit), di calcolo aero e idrodinamico (CFD) e di analisi strutturale agli Elementi Finiti (FE) unito ad una ricca banca dati presente nello studio è garanzia di un elevato standard qualitativo e di innovazione.

Duck Design - Tutti i diritti riservati

yacht design politecnico di milano

  • Presentazione
  • Amministrazione Trasparente
  • Convenzioni
  • Muve Friend Card
  • Mostre in corso
  • Mostre in programma
  • Eventi in corso
  • Eventi per le Aziende
  • Aperture Straordinarie
  • Servizio Biblioteche
  • Procedure per la prenotazione
  • Biblioteca del Museo Correr
  • Biblioteca di Palazzo Mocenigo
  • Biblioteca di Studi Teatrali – Casa Goldoni
  • Biblioteca di Ca’ Pesaro
  • Biblioteca del Museo di Storia Naturale
  • Accessibilità e inclusione
  • MUSEI IN GIOCO. Summer camp
  • L’itinerario di Tintoretto a Venezia
  • VENETIA 1600. Nascite e rinascite – Virtual Tour
  • KANDINSKY E LE AVANGUARDIE – Virtual Tour
  • Formazione e Workshop
  • Tirocini e Apprendistato
  • Ricerca, collaborazioni accademiche e pubblicazioni
  • Servizio Civile Universale
  • Bandi e call
  • 🎟️ Biglietti
  • MUVE Racconta
  • MUVE Stories
  • Idee creative
  • Virtual tour
  • Cataloghi digitali

Fondazione Musei Civici di Venezia | MUVE --> Fondazione Musei Civici di Venezia | MUVE

Muve yacht projects 2024 | academy lab.

yacht design politecnico di milano

Mostra di progetti di imbarcazioni

Da mercoledì 29 maggio a domenica 2 giugno 2024 Arsenale di Venezia, tesa 99

Riconoscimento della riduzione reciproca per l’ingresso al Salone Nautico e ai Musei Civici (ad esclusione della Torre dell’Orologio) presentando i rispettivi biglietti. Per informazioni su orari e biglietti consulta il sito del Salone Nautico Venezia >

Da mercoledì 29 maggio a domenica 2 giugno 2024 Venezia torna ad ospitare il Salone Nautico presso l’Arsenale di Venezia , simbolo del potere e della potenza militare della Serenissima, cuore della sua industria navale e impareggiabile contesto storico.

Anche nel 2024 la Fondazione Musei Civici di Venezia conferma la sua partecipazione all’evento con la mostra MUVE YACHT PROJECTS Academy Lab che si svolgerà all’interno della tesa 99 dell’Arsenale.

La quinta edizione presenta la Selezione di studi e progetti di barche-navigazione sostenibile : un progetto che raccoglie le migliori proposte della ricerca accademica in ambito nautico, realizzato da Fondazione Musei Civici di Venezia, insieme al Comune di Venezia e Vela spa e coordinato da Carlo Nuvolari, ingegnere e architetto navale.

L’esposizione, curata da MUVE Academy e patrocinata da ADI – Associazione Italiana per il Disegno Industriale , presenta i lavori selezionati tramite un bando che avuto come focus la navigazione sostenibile, elemento imprescindibile per la promozione di una creatività innovativa e attuale, declinata in imbarcazioni complete o parti di esse: in mostra i migliori progetti provenienti da tre Università italiane selezionate dal Comitato Scientifico composto Carlo Nuvolari, a.d. di Nuvolari-Lenard srl, da Giordano Pellacani, Sales & Marketing Director Custom Business del gruppo Ferretti spa e da Luca Mizzan, Responsabile del Museo di Storia Naturale di Venezia – Fondazione Musei Civici di Venezia.

GLI ISTITUTI COINVOLTI Per l’edizione 2024 il Comitato Scientifico ha voluto valorizzare l’offerta formativa nazionale, invitando tre atenei ad esporre nella Tesa 99: l’ Università degli Studi di Genova – Promostudi – Campus Universitario – La Spezia con gli studenti dei corsi di Laurea in Yacht Design e in Design Navale e Nautico, guidati dai docenti Paola Gualeni, Mario Ivan Zignego e Massimo Musio-Sale, autori di progetti di yacht da charter, con caratteristiche innovative sul design e sulla propulsione, con attenzione agli aspetti di sostenibilità, modularità costruttiva e di esercizio; gli studenti del corso di Laurea in Ingegneria Navale dell’ Università degli Studi Trieste , coordinati dai docenti Giorgio Sulligoi e Vittorio Bucci, partecipi con diversi progetti legati al tema delle imbarcazioni innovative, pronte per l’integrazione in Green Smart Marina di nuova generazione; infine, il Politecnico di Milano con gli studenti dei corsi in Master in Yacht Design e del Corso in Executive Interior Yacht Design, protagonisti con soluzioni per modelli di Albergo Nautico Diffuso e imbarcazioni sostenibili, coordinati da Andrea Ratti.

Nell’ambito dell’Academy Lab le pratiche costruttive e soluzioni tecnologiche ecosostenibili nel settore nautico sono testimoniate quest’anno anche dall’esposizione di imbarcazioni sviluppate dai team velici studenteschi di:

  • POLITO Sailing Team , gruppo studentesco del Politecnico di Torino
  • Audace Sailing Team, dell’Università degli Studi di Trieste
  • Mètis Vela Unipd, dell’Università degli Studi di Padova
  • POLIMI Sailing Team, del Politecnico di Milano
  • UNIPV Sailing Team, dell’Università degli Studi di Pavia
  • Revel Sailing Team, dell’Università di Genova

Infine, la collaborazione con l’ Istituto Tecnico Tecnologico Indirizzo Grafica e Comunicazione Abate Zanetti di Murano , con potenziamento dell’offerta formativa in Arte del Vetro, ha coinvolto gli studenti nella realizzazione dei riconoscimenti in vetro artistico che verranno attribuiti ai progetti più meritevoli.

Durante il periodo del Salone Nautico Venezia (29 maggio – 2 giugno 2024 ), l a Fondazione Musei Civici di Venezia con il suo dipartimento educativo MUVE Education , propongono inoltre un’attività e itinerari guidati rivolti a famiglie con bambini alla scoperta dell’Arsenale. Scopri di più >

La mostra è realizzata in occasione del Salone Nautico Venezia Arsenale, 29 maggio – 2 giugno 2024

© Fondazione Musei Civici di Venezia C.F. e P.IVA 03842230272

  • Privacy e cookie policy
  • Mappa del sito
  • Lavora con noi
  • Regolamento di visita
  • Ufficio Stampa
  • Gare e appalti
  • Museum Store
  • Museums’ Café

IMAGES

  1. Politecnico Di Milano Yacht Design Master

    yacht design politecnico di milano

  2. Politecnico Di Milano Yacht Design Master

    yacht design politecnico di milano

  3. Politecnico di Milano

    yacht design politecnico di milano

  4. Juliana D

    yacht design politecnico di milano

  5. Politecnico Di Milano Yacht Design Master

    yacht design politecnico di milano

  6. Master Universitario in Yacht Design del Politecnico di Milano

    yacht design politecnico di milano

VIDEO

  1. Architectural Design and History

  2. Lo studio televisivo: l'audio (07)

  3. Aluminium Sail Yacht LOA 12.6m designed by Andrei Rochian

  4. Presentazione tema Lab. Sintesi Finale 23 24

  5. Camomilla Milano

  6. Perini Navi ArtExplorer 47m Worlds Largest Sailing Catamaran 2023

COMMENTS

  1. Yacht Design • POLI.design

    Il Master in Yacht Design del Politecnico di Milano fornisce gli strumenti per gestire il percorso progettuale e costruttivo di una imbarcazione, a vela e a motore, dal brief di progetto fino alla definizione dei piani generali, ai calcoli idrostatici e idrodinamici, all'allestimento degli interni, della coperta e delle attrezzature di bordo ...

  2. Yacht Design • POLI.design

    Specializing Master in Yacht Design provided by Politecnico di Milano where you will learn how to design pleasure boats. Communication Open Day 2024 | Register now

  3. Master universitari e Corsi Post-Laurea: polimi

    Il Master in Yacht Design del Politecnico di Milano fornisce gli strumenti per gestire il percorso progettuale e costruttivo di una imbarcazione, a vela e a motore, dal brief di progetto fino alla definizione dei piani generali, ai calcoli idrostatici e idrodinamici, all'allestimento degli interni, della coperta e delle attrezzature di bordo ...

  4. Naval and Nautical Design: polimi

    Part of the activities are carried out also at University of Genova and others at Politecnico di Milano. Students' formation involves both new design as well as refitting of existing yachts and vessels. Themes of interest are: mega-yachts, regatta boats, ship interiors, nautical accessories and set-ups.

  5. Specializing Masters and Postgraduate Programmes

    The Master in Yacht Design of the Politecnico of Milan provides students with the tools needed to manage the design and construction process of both a sailing boat and a motorboat, from the design brief to defining the general plans, to the hydrostatic and hydrodynamic calculations to the interior fittings, of the roof and on-board equipment ...

  6. Master in Yacht Design

    Il Master in Yacht Design del Politecnico di Milano fornisce gli strumenti per gestire il percorso progettuale e costruttivo di una imbarcazione, a vela e a motore, dal brief di progetto fino alla definizione dei piani generali, ai calcoli idrostatici e idrodinamici, all'allestimento degli interni, della coperta e delle attrezzature di bordo, al...

  7. Yacht Design: torna il Master del Politecnico di Milano

    Ultime Notizie dai Master. Giunto quest'anno alla sua 19^ edizione, il Master in Yacht Design - promosso dal Politecnico di Milano e gestito dal consorzio POLI.design - si rivolge a studenti, italiani e stranieri, che intendano acquisire le migliori competenze per operare nel settore della nautica.

  8. Arianna Bionda

    Arianna Bionda (f), PhD in Design, is researcher and professor at the Design Department, Politecnico di Milano. Architect, sailor and yacht designer, since 2014 she is involved in teaching and research activities within the interdisciplinary research group in Yacht Design and Vessel Design, the SMaRT Lab, and the Master program in Yacht Design ...

  9. Yacht Design: evoluzione e innovazione del foiling al Politecnico di Milano

    yacht design. Milano, febbraio 2020 - Costante aggiornamento e confronto diretto con le aziende e i professionisti del settore: sono i punti chiave alla base del Master Yacht Design del. Politecnico di Milano, gestito da POLI.design, giunto alla sua XX edizione in partenza a febbraio 2021.

  10. PDF Master in Myd Yacht Design

    YACHT DESIGN. XXIV EDIZIONE - FEBBRAIO 2025. CORSO. — Il Master in Yacht Design del Politecnico di Milano fornisce gli strumenti per gestire il percorso progettuale e costruttivo di una imbarcazione, vela e a motore, dal brief di progetto fino alla definizione dei piani generali, ai calcoli idrostatici.

  11. POLI.DESIGN Politecnico di Milano

    POLI.DESIGN Politecnico di Milano - Yacht Design Program. Specialized Masters Degree Program in Yacht Design in Milan, Italy. Founded by Politecnico di Milano, POLI.design operates in the field of design acting as an interface between universities, companies, and professional organizations, institutions and bodies.

  12. Italian Yacht Design Conference

    Italian Yacht Design Conference è l'appuntamento organizzato dal Master Universitario Yacht Design di POLI.design che, arrivato alla III edizione, propone riflessioni e confronti nell'ambito della nautica, con la partecipazione di alcuni dei più importanti esperti del settore.

  13. Yacht Design, Master

    Marine Engineering. Europe. Italy. POLI.design - Milan (Italy) Yacht Design. About. The Specilizing Master in Yacht Design of the POLI.design - Milan (Italy) helps students become experts in the design of boats for the pleasure boating sector. Visit the Visit programme website for more information. POLI.design - Milan (Italy) Milano , Italy.

  14. Design: polimi

    Per accedere al corso di laurea in Interaction Design erogato in lingua inglese è obbligatorio sostenere il test TOLD in lingua inglese. In base ai risultati del test e alle preferenze espresse dai candidati, vengono assegnati i posti disponibili per ogni corso di studio (il numero dei posti è stabilito di anno in anno). In questa sezione ...

  15. Pressmare

    yacht design. Torna per la sua quinta edizione la Italian Yacht Design Conference organizzata nell'ambito delle iniziative del Master in Yacht Design del Politecnico di Milano. Come tanti altri eventi dell'anno sarà in modalità online su piattaforma Zoom.

  16. ITALIAN YACHT DESIGN CONFERENCE

    ITALIAN YACHT DESIGN CONFERENCE - Eventi del Politecnico di Milano. Conferenze. Leggi tutto. Seconda edizione della Italian Yacht Design Conference, un incontro per scoprire i confini casa barca e le nuove identità del prodotto nautico.

  17. About Us

    Oltre all'attività di progettista dal 1997 collabora come docente con il Politecnico di Milano nell'ambito dello yacht design. Nel '98, incontra l'Ing.

  18. Customisation becomes sustainable: 3D printing applied to yacht

    Con queste premesse, incuriosita da un progetto avviato dal Politecnico di Milano, in collaborazione Wally, Nugae e altri partner, propongo questo lavoro di ricerca; un progetto che, anziché essere visto come la risposta singola ad un brief, mira ad essere un chiaro esempio di come una superficie e le sue articolazioni, in questo caso una "mantella" sulla coperta di uno yacht a vela ...

  19. Matteo Costa

    Esperto conoscitore delle tecniche tradizionali e moderne di costruzione di barche in legno, compositi e metalli. Insegna al Master in Yacht Design del Politecnico di Milano e al Polo universitario di La Spezia. Spiccate capacità linguistiche e informatiche nella progettazione 2d/3d e graphic design.

  20. Studio

    INSEGNAMENTO. 2013 Lectio Magistralis, Master in Yacht Design, Politecnico di Milano. 2012 Lectio Magistralis, Master in Yacht Design, Politecnico di Milano. 2011 Lectio Magistralis, Master in Yacht Design, Politecnico di Milano. 2008 - 2013 Workshop vela, Master in Yacht Design, Politecnico di Milano.

  21. MUVE Yacht Projects 2024

    Da mercoledì 29 maggio a domenica 2 giugno 2024 Venezia torna ad ospitare il Salone Nautico presso l'Arsenale di Venezia, simbolo del potere e della potenza militare della Serenissima, cuore della sua industria navale e impareggiabile contesto storico.. Anche nel 2024 la Fondazione Musei Civici di Venezia conferma la sua partecipazione all'evento con la mostra MUVE YACHT PROJECTS Academy ...

  22. PDF VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n

    Il Master in Yacht Design del Politecnico di Milano fornisce gli strumenti per gestire il percorso progettuale e costruttivo di una imbarcazione, a vela e a motore, dal brief di progetto fino alla definizione dei piani generali, ai calcoli idrostatici e idrodinamici, all'allestimento degli interni, della coperta e delle attrezzature di bordo, al...

  23. PDF Master in Myd Yacht Design

    YACHT DESIGN. XXIII EDIZIONE FEBBRAIO 2024. CORSO. — Il Master in Yacht Design del Politecnico di Milano fornisce gli strumenti per gestire il percorso progettuale e costruttivo di una imbarcazione, vela e a motore, dal brief di progetto fino alla definizione dei piani generali, ai calcoli idrostatici.